Shop

Il Riesling della Mosella è uno dei vini bianchi più raffinati e pregiati che esistano al mondo, con una straordinaria capacità di invecchiamento, aromi molto ricchi ed una spiccata acidità che conquista il palato.

Filtra i prodotti Mostra 1 - 30 di 48 risultati
Tipologia
Produttori
Carta dei vini
Filtra per prezzo
Nazioni
Regioni
Annata
Perfetto con
Classificazione
Dimensioni

Viene prodotto da secoli nella regione della Mosella in Germania, dove il vitigno Riesling Renano cresce all’interno di uno scenario magnifico, tra un susseguirsi di fiumi e colline ricoperte di vigneti.

Il Vitigno Riesling Renano

Il punto di partenza per la creazione del Riesling della Mosella è il vitigno Riesling renano, un’uva a bacca bianca molto antica, la cui origine nella Valle del fiume Reno risale al II secolo d.C. e che potrebbe discendere dal vitigno Gouais Blanc.

Si tratta di un’uva che ama i climi freddi ed è particolarmente resistente alle gelate invernali. È inoltre ricca di aromi e di zuccheri e possiede un’acidità molto marcata. Altra caratteristica peculiare per un’uva a bacca bianca è la grande longevità che si traduce in vini con un’eccellente capacità di invecchiamento.

La buona predisposizione nei confronti dei climi freddi fa sì che quest’uva sia quella coltivata più a nord in tutto il mondo, in corrispondenza del 50º parallelo che attraversa la regione della Mosella in Germania. Le tracce della sua coltivazione in questa zona risalgono al XV secolo.

Il Riesling Renano è senza dubbio il più importante vitigno tedesco, distribuito anche in altre regioni come Palatinato, Rheingau, Nahe e Rheinhessen.

Viene coltivato con successo anche in Francia, precisamente in Alsazia, da dove provengono alcuni dei migliori Riesling al mondo, ed in altri paesi dell’Europa centrale ed orientale come Austria, Ungheria, Slovenia e Croazia.

In Italia la coltivazione di quest’uva e la produzione di vini Riesling è limitata ad alcune microzone distribuite tra Trentino-Alto Adige, Oltrepò Pavese, Veneto e Friuli-Venezia Giulia.

Il Territorio

La Germania è la patria di quest’uva e la sua regione d’elezione è proprio la Mosella. Secondo la leggenda fu Napoleone Bonaparte ad imporre la coltivazione del Riesling Renano ai viticoltori locali.

In questa regione si incrociano i corsi di una serie di fiumi tra cui Reno, Mosella e gli affluenti Saar e Ruwer che scorrono nei pressi delle città di Treviri e Coblenza.

Nel corso dei secoli il fiume Mosella ha scavato il proprio corso facendosi largo nei terreni ricchi di ardesia e scisti su cui oggi vengono coltivate le queste uve.

Le vigne sono rivolte a sud in modo che il suolo pietroso possa raccogliere il calore del sole durante il giorno e rilasciarlo durante la notte mitigando così la temperatura e permettendo agli acini di maturare e raggiungere la perfetta concentrazione di aromi e zuccheri.

Dal punto di vista vinicolo i vigneti della Mosella sono poi suddivisi in tre sottozone principali: la Lower Mosel situata a nord, la Midlle Mosel ovvero la zona centrale, che è anche quella dove si producono le uve migliori, e la Upper Mosel, situata a sud.

La Classificazione dei Riesling della Mosella

In Germania il sistema di classificazione del vino riconosce due livelli di qualità principali: i “vini da tavola e regionali”, che rispettivamente si chiamano Tafelwein e Landwein, ed “vini di qualità”, a loro volta classificati in QbA e QmP.

L’altro criterio di classificazione dei Riesling tedeschi riguarda invece il contenuto zuccherino del mosto e coinvolge anche i Riesling della Mosella, le cui varie tipologie si differenziano sia in base al grado di maturazione e dunque al contenuto zuccherino, sia in base al periodo in cui viene realizzata la vendemmia.

  • Trocken: I vini generalmente si caratterizzano per essere molto dolci, ma in questo caso ci troviamo di fronte ad un vino secco, privo di residuo zuccherino limitato ad appena 9 grammi/litro.
  • KabinettSono conosciuti con questo nome i vini elaborati con uve vendemmiate appena dopo aver raggiunto la completa maturazione. Il contenuto zuccherino minimo del vino Kabinett è di 70 Oechsle (Oe), secondo l’unità di misura tedesca utilizzata per calcolare questo dato.
  • Spätlese: Appartengono a questa categoria i vini elaborati con uve raccolte in una vendemmia tardiva, la cui data viene decisa di anno in anno. Il contenuto zuccherino minimo è di 76 Oe.
  • Auslese: In questo caso si parla di vendemmia selezionata oltre che tardiva, dato che i grappoli vengono selezionati durante la raccolta e le uve possono anche venire attaccate dalla muffa nobile Botrytis cinerea. Il contenuto zuccherino minimo è di 83 Oe.
  • BeerenausleseLe tipologie più pregiate di vini sono quelle i cui grappoli vengono colpiti dalla Botrytis Cinerea che fa appassire gli acini aumentando il contenuto zuccherino in maniera esponenziale. Per i vini Beerenauslese gli acini vengono selezionati manualmente. In questo caso il contenuto zuccherino minimo è di 100 Oechsle.
  • TrockenbeerenausleseQuando l’appassimento dei grappoli viene portato all’estremo gli acini sono praticamente essiccati. In questo caso si ottengono alcuni dei migliori Riesling della Mosella ovvero i vini Trockenbeerenauslese che sono particolarmente rari e pregiati e la cui concentrazione zuccherina è di almeno 150 Oe.
  • EisweinGli Eiswein o “vini dei ghiacci” vengono elaborati a partire da uve sovramaturate vendemmiate in pieno inverno, di notte, a temperature non superiori ai -7ºC. Questo permette di massimizzare la concentrazione degli zuccheri che per disciplinare corrisponde per lo meno a 110 Oechsle.

Caratteristiche dei Vini ed Abbinamento

A differenza dei Riesling dell’Alsazia, solitamente più corposi, fruttati ed alcolici, quelli della Mosella sono particolarmente leggeri, con una gradazione alcolica che si aggira sui 7-9 gradi.

Hanno un’acidità marcata e tagliente, accompagnata da un assaggio delicato, fine ed estremamente profumato. Il bouquet aromatico è fresco ed è costituito da sentori di pesca, albicocca, agrumi, erbe aromatiche e note minerali.

Una caratteristica unica di questa uva è il cosiddetto aroma di idrocarburi che in realtà rende l’assaggio estremamente intrigante. È dunque un vino di grande personalità, sapido ed estremamente elegante.

Per quanto riguarda il loro abbinamento, i vini secchi o Trocken possono essere degustati per l’aperitivo ma anche in abbinamento ad un risotto ai funghi o a secondi di carne bianca.

I Riesling Kabinett prediligono gli accostamenti con prosciutto crudo e melone, pesce crudo o affumicato.

Altri vini che iniziano ad avere note più dolci come Spätlese e Auslese possono essere stappati nel corso di una cena a base di cibo orientale per accompagnare piatti particolarmente speziati o agrodolci come quella della cucina indiana o cinese, ma anche in compagnia formaggi stagionati ed erborinati.

Con l’aumentare del contenuto zuccherino del vino ci si apre anche alla possibilità di un abbinamento con pietanze dolci e dessert come pasticceria secca, frittelle e crostate alla frutta.

Sono dunque questi gli accostamenti consigliati per i vini della Mosella Beerenauslese, Trockenbeerenauslese e Eiswein, che però vale la pena provare anche lontano dai pasti per poterli degustarli in tutto il loro splendore.

Le Cantine più celebri della Mosella

I principali produttori di Riesling della Mosella sono cantine storiche come Egon Muller, Donnhoff, Dr Hermann, Fritz Haag, JJ Prüm e Bernd Philippi, che da generazioni allietano il palato degli appassionati di vino.

Il prezzo medio dei Riesling della Mosella oscilla tra i 40 ed 150 euro a seconda del produttore, ma si possono trovare eccellenti etichette anche attorno ai 20 euro, come il Mosel Riesling Spätlese di Fritz Haag ed il Riesling Auslese della cantina Dr. Hermann.

Vi sono poi etichette che hanno lasciato il segno nel panorama enologico mondiale, come il Riesling della Mosella 2015 di Willi Schaefer che ha ottenuto diversi riconoscimenti come miglior vino al mondo, ed il vino di Egon Muller Scharzhofberger Riesling Trockenbeerenauslese che nel 2019 è salito sul podio della classifica dei vini più costosi al mondo grazie ad un prezzo medio per bottiglia di 14.662 dollari.