Shop

Filtra i prodotti Mostra tutti 27 risultati
Tipologia
Produttori
Carta dei vini
Filtra per prezzo
Nazioni
Regioni
Annata
Perfetto con
Classificazione
Dimensioni

La cantina Domaine Ganevat

La famiglia Ganevat coltivava uva e allevava mucche già dal lontano 1650 nella regione dello Jura, una Regione fresca tra la Borgogna e la Svizzera.

Dal 1989 Jean-François si trasferì a Beaune alla Scuola Enologica svolgendo l’apprendistato nel prestigioso Domaine JeanMarc Morey a ChassagneMontrachet; qui un giovane Jean-François viveva il sogno di lavorare in un rinomato Domaine di Borgogna senza prendere in considerazione l’idea di tornare nello Jura.

Crescendo le sue esperienze ed aumentando il numero di incontri con persone del calibro di Philippe PacaletBarralSchueller, decise di tornare dalla famiglia e di provare a migliorare e rendere grandi i vini della sua Regione. Era il 1998. Questo fu l’anno in cui il Domaine Ganevat svoltò.

Nel 1999 decide di convertire tutta la proprietà in agricoltura biodinamica e nel 2006 elimina del tutto l’utilizzo dello zolfo.

Jean-François Ganevat conduce una superficie vitata di 8,5 ettari quasi tutti di proprietà (ad eccezione di un ettaro affittato).

La sua grande capacità è stata quella di creare piccoli capolavori da vitigni più famosi ed internazionali quali Pinot Nero e Chardonnay, ma sopratutto da vitigni tradizionali dello Jura quali Trousseau, Poulsard e Savagnin.

Il Domaine Ganevat si trova nel suggestivo borgo di La Combe (appena a sud di Lons-le-Saulnier), dove Jean-François Ganevat fa vino con la magia ispirata di un alchimista.

I vigneti sono sparsi tutt’attorno al Villaggio, hanno composizione di suoli e Terroir differenti che vanno dalle marne rosse a quelle blu, da terreni più calcarei a quelli più argillosi: tutte queste differenze permettono vinificazioni differenti di varietà e tipologie.

Attorno alla vigna si possono trovare boschi e pascoli per la produzione del latte Comtè. Il più grande Terroir è Les Chalasses (4Ha) seguito da Les Grandes Teppes (2 Ha) e Grusse en Billat (1.8Ha).

In vigna si utilizza: aerazione del suolo, infusi di erbe, composti naturali, colture di copertura,  impianto in conformità con il calendario lunare per stimolare il sistema immunitario naturale della vite.

In cantina la vinificazione dei bianchi prevede la fermentazione del grappolo intero, nessun travaso del mosto, lo svolgimento della fermentazione malolattica, nessuna aggiunta di So2 durante la vinificazione se non un un tocco al momento dell’imbottigliamento.

L’affinamento avviene in botti da 300 e 400 litri nonchè in barili da 228 litri.

Le uve rosse vengono diraspate interamente e vinificate con il grappolo intero ed affinano un anno in botti di rovere piccolo.

I Vin de France J’en Veux” sono composti da una miscela di 18 diverse varietà autoctone rosse e bianche dello Jura: Corbeau, Gueuche, Portugais Bleu, Gouais, Beclan, Petit Beclan, Argant, SeyveVillard, la vinificazione avviene per singole varietà senza follature e rimontaggi.

Domaine Ganevat