Shop

Filtra i prodotti Showing the single result
Tipologia
Produttori
Carta dei vini
Filtra per prezzo
Nazioni
Regioni
Annata
Perfetto con
Classificazione
Dimensioni

La cantina Rinaldi

Beppe Rinaldi è un veterinario prestato ad una delle sue passioni, il vino. Sicuramente una delle altre era la Lambretta di cui faceva spesso menzione durante le visite in cantina e che tutti gli appassionati conoscono.

In cantina pochissime volte si è parlato della vinificazione, le parole viravano sul territorio Langarolo che tanto amava e per cui si è sempre battuto, sui viaggi fatti e sulla vita in generale che tanto apprezzava.

Il vino non era il centro della sua vita, costellata di passioni ma ne era una parte importante insieme a tante altre.

Cercava di prendere posizione su tutto quanto girava attorno al vino ed al Territorio spesso con provocazioni ma non per mero protagonismo ma per dare uno sguardo completo al problema e farsi delle domande sulle scelte che un mondo in completa evoluzione come quello del vino e della Langa stanno affrontando.

Oggi la conduzione dell’azienda è in mano alle figlie Marta e Carlotta, 6 generazione familiare, che seguono il solco tracciato dal padre (dopo la triste dipartita del settembre 2018), e dalla filosofia di rispetto del territorio prima ancora che delle piante e del lavoro in cantina.

Il prestigio aziendale nasce con il nonno Battista, sindaco di Barolo negli anni dal 70 al 75 sebbene la storia aziendale parte nel secolo precedente dove Battista Rinaldi, dopo aver lavorato per i Marchesi Falletti di Barolo acquista i terreni sui quali lavorava ed inizia il percorso della Famiglia Rinaldi. L’azienda agricola possiede  oggi circa 6 ettari.

La parte produttiva in cantina prevede vinificazioni  con macerazioni lunghe sulle bucce e l’affinamento in grandi botti del rovere di Slavonia come da tradizione Langarola.

Rinaldi