Shop

Filtra i prodotti Mostra tutti 5 risultati
Tipologia
Produttori
Carta dei vini
Filtra per prezzo
Nazioni
Regioni
Annata
Perfetto con
Classificazione
Dimensioni

La cantina Hofgut Falkenstein

Indietro nel tempo, ma avanti con i tempi, è questa l’impressione che si ha visitando la cantina Hofgut Falkenstein. Erich Weber ha iniziato la produzione qui nell’81, acquistando la tenuta del 1900, splendida adesso che il rinnovo è stato completato con la ferma intenzione, oltre che viverci,
di fare vini con il minimo intervento possibile, sia nei vigneti che in cantina.

Da qualche tempo è seguito dal figlio Johannes, entrambe formatisi alla scuola di enologia di Geisenheim.

Intervento praticamente zero in vigna (non si usano erbicidi), e in cantina. La vinificazione viene fatta trasferendo le uve per gravità nella pressa, fino a poco tempo fa si utilizzava una vecchissima, ma efficace, pressa a torchio, adesso c’è una pressa pneumatica.

Dopo la sedimentazione, il mosto viene trasferito sempre per gravità in vecchi fuder di legno da 1000 litri dove avviene la fermentazione con i lieviti naturali, e non subisce nessun travaso, aggiunte, se non una leggera solfitazione.

Rimane perciò sui lieviti, ed è chiarificato solo per sedimentazione, prima dell’imbottigliamento, effettuato fuder per fuder separatamente.

Si segue in effetti un protocollo di produzione ultra tradizionale, con risultati strabilianti.

Ogni fuder è familiarmente chiamato con il nome di personaggi conosciuti di Niedermennig.

I vini sono vibranti, affilati, precisissimi, gradi Oechsle volutamente contenuti, anche sugli Auslese, con acidità spesso sopra i 10 g/l ma non aggressiva e salinità ben evidente, e con alcol sempre al di sotto dei 12 % vol. nei vini secchi.

Al naso profumi minerali in grande evidenza, e con agrumi, lime, mela, pompelmo, ma anche fiori, e erbe, procedendo ai feinherb e dolci, si assommano anche note di pesca, frutta gialla, e a volte note tropicali, ma il tutto ben  contenuto.

Hofgut Falkenstein